Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Una pizza e il futuro della ricerca europea

 

IMG_8698-2
“Dove va la ricerca europea?” è una domanda che spesso richiama
fredde analisi e grigi dibattiti.

Durante il recente European Science Forum a Torino ho
avuto il privilegio di incontrare a pranzo – l’evento si chiamava ‘Pizza with
the Prof’ – una decina di ragazze e ragazzi provenienti da vari Paesi europei
oltre che da Africa, Sudamerica e Australia. Studenti e dottorandi di diverse
discipline, dalle scienze naturali all’archeologia alle scienze sociali. Giovani
preparati, curiosi, molto interessati ad approfondire i temi della
comunicazione della scienza e del rapporto tra scienza e società. Motivati ad
approfondire i propri studi e al tempo stesso critici; pronti a mettere in
discussione il proprio ruolo di potenziali futuri ricercatori e a ragionare al
tempo stesso come cittadini che si interrogano sulle sfide di scienza e
tecnologia nelle società contemporanee. Capaci – e questo è un dato che le pur
ragionevoli riflessioni critiche sull’Europa della ricerca spesso dimenticano –
di parlare su questi temi un linguaggio comune, nonostante profonde differenze
di tradizione culturale, sociale e politica.

Sarà anche merito dell’ottima pizza di Torino, ma se
questo è il futuro della ricerca europea, da oggi sono un po’ più ottimista.

European Science Forum Torino, 2-7 luglio