Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Anche tu in calo di desiderio? Metafore medico-psicoanalitiche nell’Italia del Censis

ME600eb110efd3a583a170d94fbc0etafore medico-psicoanalitiche dominano il rapporto annuale del Censis sull'Italia del 2010.Un Paese in "calo di desiderio", segnato da una "diffusa e inquietante sregolazione pulsionale" che può essere analizzata solo andando a fondo nell' "inconscio collettivo".  Dopo l'ormai mitica "Italia mucillagine" (2007) e quella "replicante" a sfondo tecnologico (2009) arriva ora un'Italia in bilico tra lettino medico e  divano psicoanalitico.

Quale segno dei tempi prefigura questa ennesima 'svolta metaforica' del Censis? E' un indice della progressiva medicalizzazione della società? Riflette i confini sempre più sfumati tra riflessione umanistica e indagine scientifica, in ambiti come le neuroscienze? E'  un sofisticato richiamo foucaultiano all'incarnazione corporea della politica? (l'Unità d'Italia come 'Nascita della clinica?')

O più biecamente, un ammiccamento, seppur politicamente corretto, a una ricca tradizione maschilista, che da Dante in poi, declina l'Italia al femminile ("donna di provincia") dalla politica al calcio (il celebre gioco 'femmineo' di rimessa, che Brera invocava anche per la nazionale)?

O infine e ancor più apocalitticamente un modo per chiudere il discorso sull'Italia, se come scriveva Cioran, "Insomma tutto si riduce a desiderio o assenza di desiderio. Il resto è sfumatura" (Il funesto demiurgo). 

Anche tu replicante? Arriva la tecnologia nelle metafore del Censis (2009)

Anche tu mucillagine? Metafore della società nelle indagini del Censis (2007)